Apatica

Non esprimi più desideri
non hai tempo per perderti
sai, l’ambizione divora le attese,la calma, la gioia
Cascata torbida scorre e va
verso una pozza in cui più nessuno
si getta, ci beve, potrei abbracciarti per ore
potrei star per ore ad abbracciar le persone
…ma tu sei là…

Se vicino a te
avvolgo il mondo mio
Si, arriverò più in la

Non esprimi più desideri
niente più grosse aspettative
ma ancora scorgo bagliori in fondo ai tuoi occhi
Non di certo isole al sole
né spenti sogni di “pace e amore"
ma neanche più rabbia, rancori o delusione

Se vicino a te
Avvolgo il mondo mio
Si, arriverò più in là…avanti!

Se vicino a te
Avvolgo il mondo mio
Si, arriverò più in là…

...

Cravatte e cucchiai

Il tuo cammino verso la stazione
è stato uno sguardo furtivo perché
hai provato a stare in quel mondo
ma è durato davvero poco
e tu non dormi già più di notte
e smettila di guardarti in giro, giustificarti
dai finestrini guardi scene lette solo sui giornali
hai quella strana dipendenza come quella di chi ti fa paura

E lasci spazio nel tuo cuore
a ciò che eri e infatti è lì
che salgono in cima al monte
i vagabondi del Darma
ma con cravatte, mutui e scrivanie
nei loro cappotti grigi ora non li riconosci più
in fondo non c’è poi sta grande differenza fra te e un tossico
hai solo un grande continuo bisogno d’amore
hai quella strana dipendenza come quella di chi ti fa paura
ma avete solo un grande continuo bisogno d’amore

E la mente dice: "Devi fare!!!!"
la mente dice: "Devi fare!!!!"
la mente dice: "Devi fare!!!!"

Sei soddisfatto e sei un eroe
ma con cravatte o cucchiai
il tuo amore è meccanico e scorre… dorme…

Il mio cammino verso la stazione
è stato uno sguardo furtivo per me
ho resistito a stare nel mezzo
come un anguilla impazzita
ma c’è qualcosa nel lavoro che mette a posto la coscienza
se non stai bene dove stai
se non stai bene con chi stai

La mente dice: "Devi fare!!!!"
la mente dice: "Devi fare!!!!"
la mente dice: "Devi fare!!!!"
la mente è un mantra che dice:" Devi fare!!!!"

...

Solite illusioni

Ieri sei stata una novità
che punzecchiava la superficie labile del mio cielo
cambiando gli ascolti cambiando visioni
cambiando quel mio modo di vedere le cose

Si, hai riempito il mio corpo svuotandomi
si, hai riempito il mio corpo

Ma oggi tu sei già
un altro tentativo per sembrare diversa
da oggi non ho più la novità
che siede accanto a me

Con la tua assurda passione per le lacrime
le tue assurde passioni

Alzati
non fa più “Glamour"
non avrai più ricompensa
nello stare a testa in giù
Bevi
anche solo per te
con quelle labbra avide di sogni… bevi… bevi

Avanzerà un pezzo di te?
Resisterà qualcosa di te?
Orizzonti incompiuti
echeggiando attraversano ancora me
orizzonti inconclusi
che gridano

Alzati
non fa più “Glamour"
non avrai più ricompensa
nello stare a testa in giù
Bevi
anche solo per te
bon quelle labbra avide di sogni… bevi… bevi

Non bruceremo soli

Forse ti ho da sempre cercata
in strade lastricate d’illusioni
dove i desideri posson esser la condanna di un uomo
o esser la sua salvezza
bevi…

...

Il tuo segreto

Il cuore cavalca con scudi dorati
fra deserti di forzata solitudine
cavalca fino ai giardini di "ieri"
cavalca per rimuover ricordi
ma sta rincorrendo speranze,
come farfalle di vita molto breve

Il cuore cavalca con scudi dorati
in lande e prati di beate abitudini
danzando dentro un corpo che avanza
non fa più caso a come siam diventati poi
perché vivo dalle parti dell’anima
esiste solo il "come lo ha vissuto"

Ma ora è questione solo di preparare il cuore
a ciò che va oltre
Ora è questione solo di preparare il cuore
a ciò che va oltre la malinconia… verso il segreto…

Il cuore cavalca con scudi dorati
fra le onde di storie già vissute
lo consola il suo sapersi speciale a te
Lo soddisfa il tuo fammi del male
è in attesa sulle soglie dell’anima
fino all’ennesimo incontro col sole
in attesa sulle soglie dell’anima

Ma ora è questione solo di preparare il cuore
a ciò che va oltre
Ora è questione solo di preparare il cuore
a ciò che va oltre la malinconia
Verso il segreto

Il tuo segreto
che danza dentro un corpo che avanza
non fa più caso a come siam diventati noi
così vivo l’ hai nascosto nell’anima
con la speranza che si fonda col cuore
ma è troppo vivo per star solo nell’anima !

...

Canali e spirali

Tu che scarichi a terra le tue paure strisciano
strisciano come rettili sulla nuda terra
e penetrano il mio corpo asciutto ma fradicio
di continua ricerca d’equilibri

Cambiare un ragazzo, renderlo un ombra
evitare che possa diventare uomo
Perché tutto questo?

I canali che parton dal cuore
erano strade a senso unico
e forse per questo che non davo amore
e forse è per questo non sentivo chi mandava amore….ma…..

E Donne albero
che vivono fra i muri
cullan noi bambini irrequieti
noi sacre bestie attratte dalla strada
le loro prospettive tolgono l’azione
le loro prospettive son comode illusioni

Cani guardiani
dirigono i nostri passi
freschi di rossa rosa luce
nell’unica sorgente che dissolveremo
nell’unica sorgete ci dissolveremo

Ma i tuoi vestiti non mi stanno più
ma i tuoi pensieri non mi vanno più
Perché non riesco a perdonarti?
Ma cosa ho poi da perdonarti mai?

I canali che parton dal cuore
erano strade a senso unico
e forse per questo non davo amore
e forse è per questo non sentivo chi mandava amore

Ma cos’è l’amore ?
cos’è l’amore ?

...

Madre universale

Ho visto non c’è storia dal mandarti via da quella malinconia
che avvolge da secoli i tuoi occhi
se guardi indietro non troverai calore
e il freddo fa da sfondo ai “viaggi avanti"

(Perché è ancora nell’anima…che cerchi compagnia)

Ma scorgo che all’interno della tua nebbia
in fondo ai tuoi occhi
anche l’alba ha una propria luce
del resto è da una scintilla che parte il fuoco

Madre dell’universo
Madre universale
lascia ciò che non puoi cambiare
quel fuoco non può più dare

E come scivola in fondo a ciò che non c’è più
e come brucia la tua rabbia
dentro al tuo cuore

Madre dell’universo
Madre universale
"Ieri" non lo puoi più cambiare
quel fuoco non da segnali

Madre dell’universo
Madre universale
"Domani" non lo puoi programmare
quel fuoco non è reale

Altrimenti vagheremo ancora per infiniti millenni
cercando insieme la nostra giusta collocazione
Come cavalli imbizzarriti abbiamo cavalcato
Fino all’alba dei nostri ricordi

Ma un sole rosso è spuntato questa notte nei miei sogni
Mi ha fatto notare che questo è un film che abbiam già visto
E che così non sarebbe nato nulla

Ricordi la mia infanzia? Il fuoco ora divampa?
Il fuoco ora divampa?

Madre dell’universo
Madre universale
nell’amore che non riesci a donare
c’è quel fuoco che non può scaldare
Madre dell’universo
Madre universale
nell’amore che non riesci a donare
c’è la causa perché io sto male

...

Plexiglass

Sottile strato come plexiglass
nel tuo riflesso c’è un rifugio così comodo
tu che proteggi, aiuti ed isoli
ma le figure al di là di te fuggivano…

Non c’è ragione non c’è spiegazione
abbandonarti fa paura e tu lo sai
ma un qualcosa di più nitido
dalle tue crepe sta filtrando e m’illumina…

…allora addio…allora addio…allora addio…allora addio.

Sottile strato come plexiglass
ai dolci sogni della casa stregata
Sottile strato come plexiglass
a calabroni poco empatici
Sottile strato come plexiglass
consegno un anno d’archiviare

Sottile strato come plexiglass
un’anno assurdo d’archiviare

...

Il dono (ninna nanna)

Bambino mio dormi
chiudi i tuoi occhi lasciati andare
reami incantati ti attendono
i giochi del giorno riposan con te

Bambino mio dormi
lascia che il vento ti culli pian piano
nel tuo respiro c’è un mondo incantato
di ritmo e d’immagini che tu donerai
bambino mio… così grande!

Bambino mio dormi
io proverò a donarti tutto il mio amore
senza cercare di comprarti con doni
come “Qualcuno" ha fatto con me
bambino mio…

Mi son voltato e ho visto il mio mondo
ho contato i ricordi
Ho avuto il mio tempo
Tu non provare le colpe che sento
E non temere se nei tuoi giochi non c’è più posto per me
…Io son grande!

Bambino mio dormi
lasciati andare
lascia che il sole splenda
lascia che il sole inondi il tuo mondo
lascia che il sole ti parli d’amore
Bambino mio

Bambino mio dormi
io ti prometto che farò in modo
di non far filtrare dentro il tuo mondo le mie paure
le mie paure…

Dormi
Dolce Sitar
Dormi

...

Schiava

Forse non sai
che nel tuo computer
c'è un modo per fuggire
E forse non sai
che fra i tanti amici
tu puoi anche svelarti un pò

è dentro l'attimo
che piovon piume
scintillanti
ricaricanti
Non ti dirà bugie
per portarti via da te
non ti darà bugie
da coccolare lì con te

La notte ci presta un sogno
o di notte rubiamo un sogno
da vivere di giorno
Scorre fra le fantasie
scorri fra le fantasie
scorro in cerchio fra le fantasie

Ma è dentro l'attimo
che piovon piume
scintillanti
laceranti
I miei progetti seppelliti insieme a me
le mie certezze seppellite insieme a te

Svelarsi un pò
usarsi un pò

I sogni a volte scivolano e scappan di mano
lasciandoci soli in noi

TORNA ALLA DISCOGRAFIA